Pinterest continua a sorprendere

pinmoney2

Il social network più amato dalle ragazze (ma non solo) continua a accumulare record su record.

Non definitelo di nicchia: non solo Pinterest si rivolge a ben più di metà della popolazione, ma lo fa con enorme successo: ecco gli ultimi dati.

Abbiamo già scritto più volte in passato di come Pinterest, originariamente considerato la Cenerentola dei social media, sia riuscito nel corso degli anni ad appassionare un numero crescente di persone e di fasce anagrafiche e sociali, ampliando la gamma di interessi trattati e dimostrandosi una fantastica piattaforma di e-commerce.

Abbiamo già scritto di Pinterest più volte, quindi perché continuiamo a scrivere di Pinterest? Perché non smette mai di riservare delle sorprese.

Che 70 milioni di utenti non consentano più di definirlo un social media di nicchia è ovvio a chiunque e non c’è neanche bisogno di argomentarlo.

Che sia in rapida crescita e lo sia più di qualunque altro media forse è meno noto, ma raggiungere dodici milioni di utenti unici mensili più in fretta di Facebook è qualcosa che nessuno aveva mai fatto prima.

Persino che Pinterest sia più efficace nel vendere di Facebook, e generatore di maggiori profitti, non è una novità: non solo Pinterest si becca il 41% del traffico e-commerce generato sui social media contro il 37% di Facebook, ma genera una spesa tra i 140 e i 180$ a acquirente medio, più del doppio di Facebook (fermo sui 60-80$).

Altri dati sorprendenti su Pinterest:

- Ben 20 milioni di utenti sui 70 registrati si loggano almeno una volta al mese. Su una community fortissima come Reddit (che ha lo stesso numero di registrati) sono 2 milioni, un decimo.

- La vita media (half-life, come si definisce in gergo) di un tweet o di un post su facebook è di pochi minuti o al massimo ore: il pin su Pinterest resta attivo e visitato per mesi.

- Pinterest è il canale numero 1 su iPad, dove produce da solo quasi il 50% dell’attività di condivisione social.