Il futuro di Linkedin: social enterprise o servizio di validazione dell’identità?

photo_about_us_hero_646x220_v1

Linkedin sarà la nostra identità professionale digitale, così come Facebook è quella personale?

Una piattaforma di collaborazione interna e un servizio di login universale con identità personale potrebbero essere nel futuro di Linkedin.

Intervistato a una conferenza a San Francisco, Jeff Weiner di Linkedin ha confermato che l’azienda leader nel social networking professionale ha, nel corso degli ultimi anni, sviluppato una serie di tool per la collaborazione interna che potrebbero rappresentare una vera e propria piattaforma di social enterprise.

Yammer di Microsoft e Chatter di SalesForce sono probabilmente le due piattaforme di community/collaborazione corporate interna più diffuse a livello globale, ma se Linkedin mettesse a disposizione come servizio online i suoi strumenti di collaborazione interna potrebbe contare da subito su un pubblico potenziale di 250 milioni di iscritti: una competizione non da poco per Microsoft e Salesforce.

Ma c’è un’altra feature di Linkedin che ha un futuro promettente: come Facebook, Linkedin ha un servizio di login universale, un single sign-in che permette ai siti di integrare il login con le credenziali Linkedin.

Vista la fortissima penetrazione di Linkedin nel mondo professionale, e la “pulizia” e affidabilità dei profili Linkedin, Sign in with Linkedin potrebbe diventare IL sistema di validazione dell’identità professionale digitale, estendibile a tutto il web (e forse non solo: chi può escludere che un giorno non avremo un badge Linkedin fisico?)

Molti di noi preferiscono tenere separate le attività e i contenuti professionali da quelli personali, il che rende il Facebook Login una scelta poco prudente per le attività relative al lavoro: con Sign in with Linkedin potremmo avere un’identità professionale legata al profilo Linkedin separata da quella personale di Facebook.

E qui si comprende sia la potenzialità per le aziende di un software personalizzabile di social enterprise che si avvantaggi del login con il profilo Linkedin, una sorta di passaporto digitale professionale per qualunque attività sul web. Nessun problema di mantenimento del database utenti, identità e ruolo aziendale assicurati.